La settimana santa di Pasqua

On 11 aprile 2014 by Hotel

religiosi_010

Pasqua è la massima festività della religione cristiana, perché celebra la passione, la morte e la resurrezione di Gesù Cristo.

La data di Pasqua varia di anno in anno, infatti può cadere dalla prima domenica dopo la luna piena seguente l’equinozio di primavera; nel 525 si stabilì che la data doveva trovarsi tra il 22 marzo e il 25 aprile.

La Pasqua cristiana è preceduta dalla Quaresima, un periodo di penitenza di quaranta giorni che va dal mercoledì delle Ceneri al Sabato Santo. La Domenica seguente, la Domenica delle Palme, il cui simbolo è il ramo d’ulivo, viene ricordato l’arrivo del Messìa in Gerusalemme e la sua passione.

Da qui inizia la Settimana Santa, durante la quale si ripercorrono i momenti liturgici ben precisi. Dal lunedì al mercoledì è il momento della Riconciliazione, il giovedì mattina si apre con la Messa del Crisma, in cui vengono benedetti l’olio profumato, l’Olio dei Catecumeni e l’Olio degli Infermi.

La sera del giovedì Santo si celebra la Messa in Cena Domini in ricordo dell’ultima cena di Gesù, alla quale segue la processione al “sepolcro”. Le ostie, che saranno utilizzate nella celebrazione del venerdì santo, vengono portate nel sepolcro, per essere adorate dai fedeli.

Il venerdì Santo è il giorno di contemplazione della passione di Gesù: in questo giorno si svolge il rito della Via Crucis, che in maniera figurativa ripercorre l’ultimo giorno di vita di Cristo. Questa giornata è, per tutti i fedeli, dedicata al digiuno, testimonianza del bisogno di partecipazione alla Passione e alla Morte di Cristo.

Il sabato Santo è il giorno di riflessione e preghiera silenziosa. La notte tra sabato e domenica si svolge la Veglia Pasquale, durante la quale si leggono le promesse di Dio al suo popolo. Questa notte è caratterizzata da quattro momenti pricipali: la Liturgia della luce (benedizione del fuoco, preparazione del cero, processione, annunzio pasquale); Liturgia della Parola (nove letture); Liturgia Battesimale (canto delle Litanie dei Santi, Preghiera di benedizione dell’acqua battesimale, celebrazione di eventuali Battesimi); Liturgia Eucaristica.

Il giorno di Pasqua si festeggia la resurrezione del Redentore.

 

Il Ristorante Lo Scacciapensieri augura a tutti i suoi clienti una felice e serena Pasqua, e propone per la Domenica Santa del 20 aprile un menù fisso al costo di euro 25,00 a persona:

 

Pranzo di Pasqua

 

Antipasto

Chiccherie dello chef

Millefoglie di parmigiana – Flan al profumo di sottobosco – Capasanta con fonduta di calamari Composè di salmone e pesce spada marinato al pepe rosa

Bocconcino di mozzarella e caciottina leccese – Rosellina di crudo di parma e bresaola

Primi

Scrigno con fonduta di formaggi e funghi porcini

Nido di troccoli con pesce spada e scaglie di mandorle tostate

Secondo

Tagliata di Black Angus con pachino, rucola, grana e patate in camicia

Colomba Pasquale

€ 25,00

Bevande escluse

Comments are closed.